Home » Cars For Sale » Mercedes GLC 220d 4 MATIC 170 CV

Mercedes GLC 220d 4 MATIC 170 CV

L’AUTO IN SINTESI

Erede della GLK, la Mercedes GLC è la suv medio-grande della casa tedesca. A fronte di un prezzo elevato in rapporto alla dotazione (i quasi 50.000 euro di listino non bastano per avere il navigatore e i sensori di parcheggio) si ottiene un’auto comoda, scattante e che consuma poco, oltre che elegante e molto ben rifinita. L’abitacolo è ampio, mentre il bagagliaio non merita i pieni voti per la sua scarsa sfruttabilità.

PERCHÈ COMPRARLA

È ricca dentro

La suv che ha preso il posto della squadrata GLK ha uno stile completamente diverso, molto più filante e moderno: la Mercedes GLC somiglia parecchio alla recente wagon C SW. 12 centimetri di lunghezza in più rispetto alla GLK garantiscono più spazio nell’abitacolo (ci si sta anche in cinque senza particolari problemi) e nel bagagliaio (che cresce di 80 litri, ma non è così ben sfruttabile per via della ridotta altezza). La progettazione recente e l’ampio uso di leggero alluminio per meccanica e carrozzeria ha consentito di ridurre il peso dell’auto di 80 kg, tanto che il 2.1 biturbodiesel, pur con “soli” 170 cavalli, riesce a garantire prestazioni brillanti e consumi contenuti. Lo aiuta il nuovo e valido cambio automatico con ben nove marce: la prima corta è utile in fuori strada (dove l’auto si comporta abbastanza bene), mentre la nona extra-lunga è ok in autostrada. Lo sterzo a rapporto variabile (diventa più diretto nelle curve strette, migliorando la maneggevolezza) è preciso e piuttosto leggero e la tenuta di strada apprezzabile. Non ricca la dotazione in rapporto al prezzo: si pagano a parte il navigatore e i sensori di distanza (molto utili, data la visibilità posteriore scarsa). Di serie, comunque ci sono i cerchi in lega di 17”, il cruise control, l’assistenza a distanza Sos Connect me e sette airbag, oltre agli avvisi per scarsa distanza di sicurezza ed eccessiva stanchezza del guidatore. A proposito di sicurezza: la Mercedes GLC si è fatta onore nei test Euro NCAP. Oltre a raggiungere le cinque stelle, si è comportata particolarmente bene nei test della protezione del guidatore, dei bambini e del pedone.

VITA A BORDO

Moderna e ben rifinita

Plancia e comandi
L’alto tunnel centrale si raccorda dolcemente con la consolle, la cui laccatura di colore nero abbinata a elementi satinati dà vita a un insieme di notevole eleganza. Tipico delle Mercedes recenti è poi il display di 7” dell’impianto multimediale, che pare un tablet poggiato sopra le tre bocchette rotonde del “clima”: è ben visibile e si comanda tramite il raffinato “mouse” centrale, a comoda portata di mano. La disposizione di gran parte dei comandi è corretta (solo la levetta del freno a mano elettronico è “nascosta”, sulla sinistra della plancia), i portaoggetti sono numerosi e capienti e la qualità dei materiali è adeguata al prezzo (anche a quello di un’auto con la stella a tre punte sulla mascherina). C’è poco di “regalato”, comunque: si pagano a parte persino i rivestimenti in pelle “ecologica” invece che in tessuto.

Abitabilità
La Mercedes GLC ospita con grande comfort quattro adulti. Il divano è abbastanza largo da poterne accogliere anche tre, ma chi siede in centro si trova fra i piedi il tunnel centrale, massiccio e “spigoloso”. Ben avvolgenti e comodi, i sedili anteriori si regolano elettricamente nell’altezza, nella inclinazione dello schienale e (optional) nel supporto lombare; c’è anche la seduta allungabile, che aiuta a ottimizzare il sostegno delle cosce.

Bagagliaio
Il vano ha forme regolari ed è ben studiato: lo schienale del divano è in tre parti, reclinabili anche tramite comode levette vicine al portellone, e in caso di necessità si può disporre in posizione maggiormente verticale (aumentando la capienza dichiarata da 530 a 560 litri, pur conservando tutti i cinque posti, seppur meno comodi). Molto ben rifinito, e con una capacità nella media della categoria (viaggiando in due si possono caricare fino a 1560 litri di bagagli), il baule ha però un’altezza limitata a soli 42 cm. C’è un ampio sottofondo, ma i due vani non possono essere uniti, cosa che limita la sfruttabilità dello spazio in caso di carichi molto voluminosi; optional il portellone ad apertura e chiusura elettrica e non troppo alta per una suv la soglia di carico (a 72 cm da terra).

COME VA

Gran comfort e poca sete

In città
La Mercedes GLC è un veicolo piuttosto ingombrante, ma affronta il traffico senza grossi problemi. In modalità Comfort il volante gira leggero, mentre il 2.1 (ben insonorizzato) e il cambio automatico lavorano con dolcezza, pur potendo garantire riprese decise; buoni i consumi, pari a 13,5 km/litro. Molto utile la telecamera di parcheggio (optional).

Fuori città
Si adatta bene a tutti i percorsi. Silenziosa ed economa (abbiamo misurato 17,9 km/litro), in modalità Sport diventa anche coinvolgente: le riprese sono rapide, il cambio risponde con prontezza e l’agilità è apprezzabile. In piena accelerazione il 2.1 si fa sentire, ma non eccessivamente.

In autostrada
Grazie al cambio a nove marce, si viaggia molto comodi e consumando davvero poco (15,6 km/litro): nell’ultimo rapporto, a 130 km/h, il 2.1 è a soli 1800 giri. L’auto è stabile e precisa a ogni velocità; utile il cicalino che segnala la scarsa distanza di sicurezza.

In fuori strada
La valida trazione 4×4, il potente (fin dai bassi regimi) 2.1 e la prima marcia corta aiutano a superare salite ripide e fondi viscidi, e pagando si ottengono le sospensioni ad aria (permettono di alzare l’auto fino a 22,7 cm da terra) e le modalità di guida specifiche del pacchetto Tecnico Offroad.

 

SCHEDA TECNICA

Cilindrata cm32143
No cilindri e disposizione4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri125 (170)/3000-4200
Coppia max Nm/giri400/1400-2800
Emissione di CO2 grammi/km129
Distribuzione4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio9 (aut.) + retromarcia
Trazioneintegrale
Freni anterioridischi autoventilanti
Freni posterioridischi autoventilanti
Quanto è grande
Lunghezza/larghezza/altezza cm466/189/164
Passo cm287
Peso in ordine di marcia kg1770
Capacità bagagliaio litri530-560/1580
Pneumatici (di serie)235/65 R17

Dati dichiarati dalla casa. Auto in prova equipaggiata con gomme Hankook Ventus S1 evo2 SUV 235/60 R 18.

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMARilevataDichiarata
in 7a a 4200 giri210,2 km/h210 km/h
ACCELERAZIONESecondiVelocità di uscitaDichiarata
0-100 km/h8,28,3 secondi
0-400 metri15,9140,2 km/hnon dichiarata
0-1000 metri29,4174,8 km/hnon dichiarata
RIPRESA IN DSecondiVelocità di uscitaDichiarata
1 km da 40 km/h27,7175,4 km/hnon dichiarata
1 km da 60 km/h26,5177,4 km/hnon dichiarata
da 40 a 70 km/h2,5non dichiarata
da 80 a 120 km/h5,8non dichiarata
CONSUMORilevatoDichiarato
In città13,5 km/litro18,2 km/litro
Fuori città17,9 km/litro21,3 km/litro
In autostrada14,5 km/litronon dichiarato
Medio15,6 km/litro20 km/litro
FRENATARilevataDichiarata
da 100 km/h37,7 metrinon dichiarata
da 130 km/h64,4 metrinon dichiarata
ALTRI VALORIRilevatiDichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica132 km/hnon dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede11,3 metri11,8 metri

Fonte: alvolante.it